Immagine

News

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

14 June 2016

PROGETTO
Obiettivo generale
Dalla descrizione del contesto territoriale e settoriale emerge la necessità di qualificare ulteriormente la capacità di risposta dell’associazione di volontariato sede di attuazione del progetto ai bisogni che affronta nella comunità di appartenenza, potenziando i servizi messi in campo nella riabilitazione dei traumatizzati cranici e nel sostegno dei famigliari.
Obiettivi specifici
1. Potenziare le attività svolte in ambito cognitivo/motorio di stimolazione/mantenimento delle abilità residue del traumatizzato cranico.
2. Favorire la socializzazione attraverso attività specifiche quali attività ludico-ricreative, uscite e soggiorni marini.
3. Offrire occasioni di svago e benessere per le famiglie degli utenti di Casa Azzurra, al fine di favorire una condizione di maggiore serenità nell’affrontare il delicato compito di cura del loro famigliare.
4. Sensibilizzare le scuole sul tema della prevenzione in modo particolare gli studenti delle scuole superiori per creare consapevolezza sul tema e favorire l’approccio al volontariato.

Obiettivi educativi verso i volontari che partecipano al progetto
La finalità con cui l’Ente si approccia al Servizio Civile è quella di promuovere nei giovani pratiche di cittadinanza attiva ed una più responsabile e consapevole partecipazione alla vita della comunità attraverso modalità di servizio che privilegino il lavoro di gruppo con i volontari e operatori che prestano servizio presso la stessa organizzazione.
Rispetto a queste finalità e sulla base dell’esperienza maturata in questi anni l’Ente si pone l’obiettivo generale di aumentare il numero di giovani che vengono a contatto, incontrano e conoscono i volontari e le associazioni di volontariato sia come opportunità di crescita personale che professionale. In particolare si intende:
- potenziare la presa di consapevolezza personale rispetto alle difficoltà sociali all’interno del proprio territorio relative all’accogliere e favorire l’integrazione di persone in condizioni di estrema difficoltà e rispetto al proprio possibile modo di intervento e di contributo;
- migliorare le capacità personali e relazionali in contesti difficili;
- aumentare le conoscenze funzionali ad un più efficace orientamento professionale nel mondo del privato sociale e arricchire il curriculum dei giovani con la certificazione ed il riconoscimento di competenze e professionalità acquisite durante il servizio ed il riconoscimento di crediti formativi e tirocini universitari, nei casi in cui sussistono le condizioni;
- favorire positive esperienze di gruppo, formale ed informale, volte a sviluppare forme di cooperazione, di protagonismo e partecipazione nella vita di comunità locale, ponendo particolare attenzione alle relazioni tra i giovani, tra i giovani ed il territorio;
- sostenere la continuità di servizio volontario presso l’associazione di accoglienza anche a Servizio Civile ultimato.